II Dom . Dopo Epifania OFFRI DA BERE !

Se ci guardiamo intorno, vediamo che purtroppo sono tante le famiglie che “non hanno più vino” proprio come è successo alla festa di nozze a Cana raccontata nel Vangelo di ieri. Non avere più vino vuol dire non avere più la gioia dello stare insieme e sono tanti i motivi per cui questa gioia viene a mancare in qualche famiglia, il lavoro troppo stressante che non lascia spazio a rapporti più sereni e umani: i litigi che nascono a volte anche a causa del comportamento dei figli o dei genitori o suoceri, ma anche tante cause esterne alla famiglia: il parere della gente che
troppe volte condiziona, le amicizie invidiose e pericolose, il dolore, le malattie e anche questa pandemia che ha scombinato tutti i rapporti. Se però volgiamo guardare bene è perché ciascuno, invece di donarsi cerca solo di avere e di usare gli altri solo per sé senza rispetto e di mettere l’io davanti al tu.
Ora qui davanti a Gesù presente nell’Eucarestia, prendiamoci a cuore tutto il dolore e la sofferenza che c’è quando una famiglia perde la gioia e l’amore, preghiamo innanzitutto per la nostra famiglia… e poi per tutte quelle della nostra comunità e del mondo intero e diciamo con Maria, la mamma di Gesù, “Non hanno vino!”.


Come quel giorno a Cana, anche oggi Gesù darà ascolto alla preghiera che nasce dal cuore
di Maria e dal nostro cuore e saprà trasformare l’acqua della purificazione (sporca dei nostri
peccati e del nostro male) in ottimo vino per ridare gioia e speranza alle nostre famiglie.
Una sola cosa ci viene chiesta per bocca di Maria che nasce dalla sua fede nel suo Figlio Gesù:
“Qualsiasi cosa vi dica, fatela!”
Cerca di capire allora cosa ti dice oggi Gesù, anche se ti chiede qualcosa che a prima vista
sembra impossibile e assurda (“portate l’acqua al maestro di tavola e attingete”), dobbiamo
solo avere fede in Lui e offrire la nostra povertà, solo così potrà fare il miracolo. Cosa chiede
a te Gesù?
Cosa puoi fare tu per portare un po’ di gioia nella tua famiglia, nel cuore di qualche tuo amico
che soffre, in questo mondo assetato di gioia?
Certamente una cosa tutti possiamo e dobbiamo fare ed è quella di ricordarci e ricordare a
tutti che la presenza di Gesù in una famiglia è indispensabile.
In che modo Gesù è presente nella tua famiglia?
Pregate insieme? Andate a Messa la domenica? Leggete qualche volta la Bibbia? Fate del
bene a chi ha più bisogno di voi…
Ora, qui davanti a Gesù fermati un po’ a pregare in silenzio e ascolta cosa ti dice….
Don Mari