Fa come Maria

Il Vangelo di Domenica che ci ha presentato il primo “segno” di Gesù alle nozze di Cana. È un episodio molto ricco di spunti per riflettere ma tutto parte da una frase iniziale che dà senso a tutto il resto: “Fu invitato… anche Gesù”.

Se non ci fosse stato Gesù alle nozze, sarebbe finito tutto molto male, gli invitati si sarebbero lamentati, lo sposo avrebbe fatto una brutta figura, se la sarebbe presa con il maestro di tavola, il quale avrebbe dato la colpa ai servi …. Come sempre, in tutte le vicende umane, quando succede qualcosa nessuno è capace di assumersi la propria responsabilità e così si scaricano sugli altri le colpe e tutto finisce in grandi litigi…. A un certo punto si sarebbero messi a litigare anche i novelli sposi dandosi la colpa a vicenda o magari ributtandola sui suoceri….. Meno male che avevano invitato Gesù e Maria!

Non è che forse tante cose vanno male nella tua vita e nella tua giornata perché ti sei dimenticato di invitare Gesù e Maria?

Leggi tutto “Fa come Maria”

Cineforum : Contromano

Cineforum

Mercoledì 16 Gennaio ore 21.00

Sala Padovese

Recensione

Contromano (2018) Un on the road che non indulge né alla retorica né al manicheismo. Un film di Antonio Albanese con Antonio Albanese, Alex Fondja, Aude Legastelois, Daniela Piperno, David Anzalone. Genere Commedia durata 103 minuti. Produzione Italia 2018. Uscita nelle sale: giovedì 29 marzo 2018 Se tutti riportassero un migrante a casa il problema sarebbe risolto: è quello che pensa Mario, deciso a riportare in Senegal un suo ‘concorrente’ africano. Giancarlo Zappoli – www.mymovies.it Mario Cavallaro è un abitudinario incallito. Tutto ciò che richiede un cambiamento lo spaventa e lo irrita al contempo. Ha un solo hobby: l’orto che ha realizzato sulla terrazza dello stabile in cui abita nel centro di Milano. Quando si ritrova dinanzi al suo negozio di calze un africano ambulante che vende lo stesso articolo (anche se di qualità inferiore) a prezzi stracciati, elabora un piano che potrebbe servire da modello.

Leggi tutto “Cineforum : Contromano”

wi Figli Connessi con il Padre

“Mentre …Gesù, ricevuto anche Lui il battesimo, stava in preghiera, il cielo si aprì e discese sopra di Lui lo Spirito Santo…”

Questo brano del Vangelo che abbiamo letto domenica in occasione della Festa del battesimo di Gesù ci può aiutare a vivere bene questo momento di preghiera.

Anche tu un giorno hai ricevuto il battesimo, e anche per te si sono aperti i cieli, è iniziato quel dialogo tra Dio e l’uomo inaugurato con Gesù.

Da quel giorno sei connesso con il Padre e la “password” è Gesù!

Allora come Gesù puoi fermati ora un po’ in preghiera per riflettere su questo dono e farlo entrare nella tua vita, per farlo diventare tuo.

Leggi tutto “wi Figli Connessi con il Padre”

” Decreto sicurezza”

Lunedì 14 gennaio 2019 ore 21,00

Cosa dice il “decreto sicurezza”? Parla solo di stranieri o coinvolge tutti noi?  Come comunità parrocchiale e famiglie possiamo rispondere al problema degli stranieri che non possono più stare nei centri di accoglienza?

Ne parleremo con:

Alberto Guariso, avvocato dell’ASGI (Associazione per gli Studi Giuridici sull’Immigrazione)

Roberto Guaglianone, Responsabile accoglienza in famiglia del Consorzio Farsi Prossimo

Annalisa Verna che per la seconda volta accoglie un rifugiato politico

 

Sii un po Mago Epifania 2019

Come i Magi, anche tu, oggi, insieme ad altri, sei venuto qui davanti a Gesù per adorarlo.

Certamente non hai dovuto fare tanta strada come i Magi che venivano da lontano eppure, anche tu come loro, se sei qui è perché hai fatto certamente un cammino, molto più importante ed impegnativo, un cammino che non si misura certamente in Kilometri: un cammino di fede.

Come i Magi, se hai deciso di venire ad adorarlo, a passare un po’ di tempo con Lui lasciando tutte le altre occupazioni, è perché hai capito che Gesù è importante per te, per la tua vita e che stare con Lui vale più di ogni altra cosa. Ti sei accorto, come i Magi, che Dio non è un’idea, non è un “Ente supremo” o un “computer” che sa tutto e tutto controlla, ma è una persona, un amico che ti ama fino a dare la vita per te.

Leggi tutto “Sii un po Mago Epifania 2019”

Tre giorni ad Assisi

Da Venerdì 29 Marzo a Domenica 31 Marzo

Posti disponibili: 30

Destinatari: In maniera particolare i ragazzi di 5 elementare (avranno la precedenza) e poi a tutti gli altri, genitori compresi fino ad esaurimento dei posti.

Costo per due giorni a mezza pensione

24 posti in 7 camere triple e quadruple, totale 80 € a testa i ragazzi e 90 i genitori.

4 posti in camera da due: 100 €

2 posti in camera singola: 120 €

Treno e bus di linea Assisi:

1 adulto + 4 bambini A e R 70 € adulto e 50 i bambini (a testa)

1 Adulto solo A e R 120 €

Per cui il costo totale per che si iscrive e porta la caparra (50 €) entro il 10 gennaio il costo totale potrebbe essere da un minimo di 130 euro per i bambini e 160 € per adulto ad un massimo di 220 € per un adulto in camera singola, naturalmente fino ad esaurimento posti.

L’ospitalità è presso la Domus Laetitiae – Via Giovanni XXIII, 2 – Assisi.

Lasciati slegare, il Signore ha bisogno!

Brava! Bravo!

Se sei qui, se ti sei lasciato condurre fin qui, è perché sei riuscito a slegarti o perché qualcuno ti ha slegato da tutti i tuoi impegni sempre più incalzanti e importanti, dalla pigrizia di dover uscire di casa e avventurarsi nell’aria gelida, dagli amici e dalle amiche con i quali avresti potuto passare il tempo, dalle domande e dai dubbi che ti assalgono sull’importanza e l’utilità dell’adorazione… insomma venire qui vuol dire essere liberi e liberati, proprio come il puledro del Vangelo di ieri.

Ma perché tutto questo? Perché “Il Signore ne ha bisogno”, sì il Signore ha proprio bisogno di te altrimenti non può entrare a “Gerusalemme” o meglio qui a Milano, oggi!

Come ha avuto bisogno di un pezzo di pane offerto a Lui per diventare la presenza Eucaristica che oggi è qui davanti a te, così ha bisogno di te per arrivare ai tuoi fratelli, agli uomini di oggi, ecco perché devi lasciarti slegare, ecco perché devi lasciarti condurre a Lui, proprio come il puledro del Vangelo di ieri e metterti al suo servizio per farli nascere, per portarlo anche oggi, qui, a …. Milano.

Leggi tutto “Lasciati slegare, il Signore ha bisogno!”

La croce fatta dal barcone dei migranti

Milano, nel presepe della chiesa la croce fatta dal barcone dei migranti: “Anche loro sono martiri”

Milano, nel presepe della chiesa la croce fatta dal barcone dei migranti: "Anche loro sono martiri"
La croce fatta con il legno di un barcone di migranti 
 Nella chiesa di via Giusti il parroco ha voluto realizzare un crocefisso con il legno di un relitto recuperato a Pozzallo: “Il presepe richiama il nostro dovere verso tutti i poveri del mondo”

Un piccolo presepe, nulla di vistoso, poche figure, ma a dominarlo il parroco ha voluto mettere una croce fatta con il legno ricavato da un barcone carico di migranti naufragato nel canale di Sicilia. E’ questa la scelta di don Mario Longo, un prete veterano della vecchia Milano, da tanti anni alla chiesa di via Giusti, nel mezzo della Chinatown meneghina. Don Mario ha voluto due presepi: nella chiesa, un presepe fatto dai ragazzi della Cresima con la loro creatività, e al bar dell’oratorio invece un secondo presepe, molto semplice, con una croce fatta con i resti di un relitto recuperato a Pozzallo. Una croce che diventa un simbolo, che ricorda il dramma dell’immigrazione alle centinaia di bambini e genitori che ogni giorno frequentano l’oratorio.

Milano, nel presepe della chiesa la croce fatta dal barcone dei migranti: "Anche loro sono martiri"