Cineforum : Contromano

Cineforum

Mercoledì 16 Gennaio ore 21.00

Sala Padovese

Recensione

Contromano (2018) Un on the road che non indulge né alla retorica né al manicheismo. Un film di Antonio Albanese con Antonio Albanese, Alex Fondja, Aude Legastelois, Daniela Piperno, David Anzalone. Genere Commedia durata 103 minuti. Produzione Italia 2018. Uscita nelle sale: giovedì 29 marzo 2018 Se tutti riportassero un migrante a casa il problema sarebbe risolto: è quello che pensa Mario, deciso a riportare in Senegal un suo ‘concorrente’ africano. Giancarlo Zappoli – www.mymovies.it Mario Cavallaro è un abitudinario incallito. Tutto ciò che richiede un cambiamento lo spaventa e lo irrita al contempo. Ha un solo hobby: l’orto che ha realizzato sulla terrazza dello stabile in cui abita nel centro di Milano. Quando si ritrova dinanzi al suo negozio di calze un africano ambulante che vende lo stesso articolo (anche se di qualità inferiore) a prezzi stracciati, elabora un piano che potrebbe servire da modello.

Leggi tutto “Cineforum : Contromano”

” Decreto sicurezza”

Lunedì 14 gennaio 2019 ore 21,00

Cosa dice il “decreto sicurezza”? Parla solo di stranieri o coinvolge tutti noi?  Come comunità parrocchiale e famiglie possiamo rispondere al problema degli stranieri che non possono più stare nei centri di accoglienza?

Ne parleremo con:

Alberto Guariso, avvocato dell’ASGI (Associazione per gli Studi Giuridici sull’Immigrazione)

Roberto Guaglianone, Responsabile accoglienza in famiglia del Consorzio Farsi Prossimo

Annalisa Verna che per la seconda volta accoglie un rifugiato politico

 

Tre giorni ad Assisi

Da Venerdì 29 Marzo a Domenica 31 Marzo

Posti disponibili: 30

Destinatari: In maniera particolare i ragazzi di 5 elementare (avranno la precedenza) e poi a tutti gli altri, genitori compresi fino ad esaurimento dei posti.

Costo per due giorni a mezza pensione

24 posti in 7 camere triple e quadruple, totale 80 € a testa i ragazzi e 90 i genitori.

4 posti in camera da due: 100 €

2 posti in camera singola: 120 €

Treno e bus di linea Assisi:

1 adulto + 4 bambini A e R 70 € adulto e 50 i bambini (a testa)

1 Adulto solo A e R 120 €

Per cui il costo totale per che si iscrive e porta la caparra (50 €) entro il 10 gennaio il costo totale potrebbe essere da un minimo di 130 euro per i bambini e 160 € per adulto ad un massimo di 220 € per un adulto in camera singola, naturalmente fino ad esaurimento posti.

L’ospitalità è presso la Domus Laetitiae – Via Giovanni XXIII, 2 – Assisi.

Cineforum :Ella &John

The Leisure Seeker è il soprannome del vecchio camper con cui Ella e John Spencer andavano in vacanza coi figli negli anni Settanta. Una mattina d’estate, per sfuggire ad un destino di cure mediche che li separerebbe per sempre, la coppia sorprende i figli ormai adulti e invadenti e sale a bordo di quel veicolo anacronistico per scaraventarsi avventurosamente giù per la Old Route 1, destinazione Key West. John è svanito e smemorato ma forte, Ella è acciaccata e fragile ma lucidissima. Il loro sarà un viaggio pieno di sorprese.

Paolo Virzì torna on the road ma questa volta non ha intorno a sé i rassicuranti panorami toscani. Livorno è lontana e anche la Brianza è ormai un ricordo. La Route 1 sulla East Coast degli States che termina a Key West dove si trova la casa di Hemingway è la nuova via da percorrere insieme a Donald/John ed Helen/Ella.

Leggi tutto “Cineforum :Ella &John”

Casomai film cammino di fede per i fidanzati

Casomai (2002) Una giovane coppia rischia la crisi a causa delle interferenze di parenti. Un film di Alessandro D’Alatri con Stefania Rocca, Fabio Volo, Sara D’Amario, Antonella Troise, Gennaro Nunziante, Mino Manni, Maurizio Scattorin, Claudio Ridolfo, Paola Bechis, Andrea Collavino. Genere Commedia durata 90 minuti. Produzione Italia 2002. Uscita nelle sale: martedì 30 aprile 2002 Tommaso conosce Stefania. Si piacciono, si innamorano, si sposano. Arriva un bambino, ma arriva inesorabile anche la crisi. Pino Farinotti – www.mymovies.it Tommaso conosce Stefania. Si piacciono, si innamorano, si sposano. Nasce anche un bambino. Tutto è cominciato benissimo, si è evoluto bene, poi discretamente, piano piano fino alla crisi. Sembrava impossibile, eppure l’amore, che sembrava davvero solido, forse si è sfaldato, addirittura trasformandosi in livore. Chissà se si è ancora in tempo a provvedere. Volo, ex jena, cerca di fare l’attore vero. Necessita di una prova d’ accordo

“Io non avevo mai deciso di volare”

Domenica 11 novembre ore 16,30 Teatro

“Io non avevo mai deciso di volare” è firmato da Pierpaolo Saraceno, interpretato dallo stessoSaraceno, Mariapaola Tedesco e Alessandro Lo Piccolo ed impreziosito dalle musiche di Concetto Fruciano. Racconta la storia di un’emigrazione oltreoceano degli anni ’40 in cui si intrecciano emozioni e ricordi di due uomini, sotto lo sguardo attento di una chiromante.

“Compà”, una grande amicizia e una chiromante. Il buio e il calore di una stanza dove un “carbonaro” svolge il proprio lavoro e uno spiraglio di luce che entra dalla prua della nave. Il corto teatrale, portato in scena dalla compagnia Onirika del Sud, è la storia dell’emigrazione degli anni ’40 fatta di disperazione e nostalgia, solitudine, voglia di riscatto e ricerca di una condizione migliore. Un viaggio oltreoceano, da Palermo a Buenos Aires, per un pezzo di pane. Un uomo che si stacca dalla sua terra per andare a lavorare nelle campagne argentine. A condividere con lui ricordi, pentimenti e parole di conforto, un altro uomo che per sbaglio entra in quel luogo buio.

Leggi tutto ““Io non avevo mai deciso di volare””

Si muore tutti democristiani

Cineforum

… e la politica?

Mercoledì 7 novembre ore 21.00

Sala Padovese

 

Recensione al film

Commedia con alcuni momenti folgoranti che testimoniano della qualità della satira e dell’autoironia non banale degli autori. Un film di Il Terzo segreto di Satira con Walter Leonardi, Massimiliano Loizzi, Marco Ripoldi, Valentina Lodovini, Renato Avallone, Martina De Santis, Francesco Mandelli. Genere Commedia durata 89 minuti. Produzione Italia 2017. Uscita nelle sale: giovedì 10 maggio 2018 Tre amici si barcamenano fra lavoretti mentendo una purezza etica di cui sono fieri. Un giorno arriva loro una proposta irrinunciabile.

Leggi tutto “Si muore tutti democristiani”

Cineforum ” Insyriated “

Cosa succede in Syria?

Mercoledì 3 ottobre ore 21.00      Sala Padovese

 Recensione  Insyriated (2017)
Insyriated (2017) Un claustrofobico dramma a porte chiuse che non vacilla mai davanti all’orrore della realtà. Un film di Philippe Van Leeuw con Hiam Abbass, Diamand Abou Abboud, Juliette Navis, Mohsen Abbas, Moustapha Al Kar. Genere Drammatico durata 85 minuti. Produzione Belgio, Francia 2017. Uscita nelle sale: giovedì 22 marzo 2018 Un dramma da camera intenso con Hiam Abbass che interpreta una donna intrappolata in un appartamento familiare mentre fuori infuria una guerra sanguinosa. Francesca Ferri – www.mymovies.it La guerra in Siria, ma quella vista da dietro le tende sempre chiuse, attraverso le finestre che non si possono mai aprire, attraverso lo sguardo delle donne che combattono in casa quanto gli uomini in città. La guerra in Siria è quella che costringe una famiglia qualsiasi in un giorno qualsiasi a nascondersi nella propria casa e a sperare di vivere anche quando la morte sembra a ogni bombardamento più vicina. 

Leggi tutto “Cineforum ” Insyriated “”

Finis Europae. A cento anni dalla Grande Guerra. Sabato ore 21,00. Teatro del Borgo.

di Sergio Di Benedetto

con: Matteo Bonanni, Alessio Gigante, Angelo Zilio

regia: Fabio Sarti

 Ottobre 1918: sulle montagne arriva la prima neve, che imbianca il fronte cadendo sui soldati sfiniti dalla guerra. Un giovane ufficiale italiano, il tenente Lorenzo Minelli, e il suo attendente, il soldato Romedio Rinaldi, catturano un colonnello austriaco, Joseph von Stainach: i tre uomini trascorrono una notte dentro una baita abbandonata, nei pressi della linea dei combattimenti, in attesa dell’alba, per riprendere poi il cammino verso il comando d’armata italiano. Forse hanno smarrito il sentiero, forse sono inseguiti dagli austriaci, forse il prigioniero non è chi dice di essere. Di sicuro tre uomini con anni di conflitto sulle spalle, con una propria storia, proprie motivazioni, proprie speranze. E un tempo fermo, isolato dal resto del mondo, una tregua dai flutti della violenza, un tempo per un confronto serratissimo tra i personaggi: cosa ha prodotto la guerra, nell’Europa e nell’animo di ognuno? Cosa è l’Europa, tra i sogni ottocenteschi del colonnello, sostenitore di un Impero in decomposizione, il nazionalismo del tenente, la comunità contadina di Romedio… cosa è l’Europa, ferita e percorsa da trincee, sporca del sangue di milioni di suoi figli? Ma soprattutto: l’inizio della guerra è il suicidio di un continente, di una cultura e di un mondo?In scena ci sono tre militari, che consultando mappe e discutendo di battaglie, si trovano a fare i conti con la fine di un’epoca: tre visioni diverse del futuro e del passato. Tra Shakespeare e Baudelaire, Dante e Hölderlin, Beethoven e Buonamico Buffalmacco, Schiller e la sapienza contadina che ritma i suoi giorni con vendemmie e scannatura del maiale trascorrono le ore della bufera, in una continua tensione intellettuale ed emotiva, in un gioco di apparenze dove il prigioniero forse non è chi dice di essere e vive nella speranza di un possibile salvataggio: di se stesso e del suo mondo. Finis Europae: un ricordo del tempo di ieri, della fine di un Impero e di un’idea di Europa, ma soprattutto un modo per fare memoria guardando all’oggi, alle terre di un continente ancora percorso da tensioni, frontiere, delusioni e utopie Lo spettacolo è realizzato grazie al contributo di ANMIG (Associazione Nazionale Mutilati e Invalidi di guerra) di Varese. Si tratta di un atto unico della durata di un’ora, ed è adatto sia per un pubblico adulto che per gli studenti della scuole secondarie di secondo grado. Finis Europae. A cento anni dalla Grande Guerra è il secondo capitolo della Trilogia del limes,  prodotta da Compagnia Exire su drammaturgia di Sergio Di Benedetto, in cui ogni parte è autonoma, ma al tempo stesso legata da un sottile filo che lega oggi e ieri.