SEGNO E SEGNI

“Molti altri segni fece Gesù in presenza dei suoi discepoli, ma non sono stati scritti in questo libro. Questi sono stati scritti, perché crediate che Gesù è il Cristo…”Oggi tu sei qui di fronte ad uno di questi “segni” di Gesù risorto: l’Eucarestia.
Come i Discepoli, anche tu devi sentirti pieno di gioia nel vedere il Signore e nel rinnovare la tua fede in Lui che ha vinto la morte e che, come ai discepoli soffia su di te il suo Spirito per il perdono dei peccati.
Se i tuoi occhi sono illuminati dalla fede, guardandoti attorno scoprirai anche altri “segni” di Gesù risorto: sono le persone che pregano accanto a te, i ragazzi del catechismo che s’impegnano a conoscere Gesù e riconoscerlo come Signore e Dio, proprio come Tommaso, le catechiste, il don, questa Chiesa, l’oratorio, il Cero Pasquale… sono tutti segni che

Gesù è vivo, è ancora oggi
presente in mezzo a noi con la
sua forza di Amore e di Salvezza.
È bello anche vedere tutto questo
movimento attorno all’Eucarestia
che “segno per eccellenza della
presenza di Gesù”, dà vita e
senso a tutto.
Allora di fronte alla presenza di
Gesù, fermati anche tu ad
ascoltarlo, a chiedere aiuto perché aumenti la tua fede, e perché tu possa come Tommaso, riconoscerlo come tuo Signore e tuo Dio.
Chiedi anche al Signore che trasformi la tua vita perché anche tu possa a tua volta essere “segno” per gli altri della presenza di Gesù.
Chiedi che aumenti il nostro amore fraterno, che la nostra comunità, come quella degli Atti degli Apostoli, sia “un cuor solo e un anima sola” così da essere sempre più segno vivo della sua Resurrezione e sia testimonianza della sua presenza di amore. Chiedi …. E impegnati …. Perché tutto ciò si realizzi perché sono tanti i “Tommaso” che cercano fatti concreti e visibili della presenza del Signore e tu sei chiamato a questo compito….

P.S.: Il primo segno che Gesù dona ai discepoli è il Suo Spirito per il perdono dei peccati, approfittane, il perdono è “in distribuzione” in fondo alla chiesa. Ti aspetto.

Don Mario