IV Pasqua Amb. B4 Eutico ha bisogno di t

Abbiamo ascoltato la voce del Buon Pastore che ci ha chiamati e come pecorelle siamo qui perché ci fidiamo di Lui, perché sappiamo che Lui ci conosce e ci ama.

Oggi Gesù vuole condividere con te un suo desiderio: quello di poter essere vicino a tutte le pecore che sono disperse e che hanno bisogno di un pastore che le guidi.

C’è tanto bisogno di sacerdoti che, come il Buon Pastore, si dedichino totalmente al servizio del gregge, con l’odore delle pecore…. È indispensabile il servizio del prete in una comunità! Come sarebbe bello che anche nella nostra parrocchia ci fosse ancora un prete giovane solo per l’oratorio ma purtroppo non è possibile perché nella nostra diocesi ci sono addirittura numerose parrocchie senza parroco, molto probabilmente come succederà alla nostra tra non molto. Come sarebbe bello che la nostra comunità fosse così matura e santa da poter esprimere qualche vocazione, qualche giovane che possa innamorarsi di Gesù e della sua Chiesa e si metta in cammino verso il dono di sé nel sacerdozio. E non è così impossibile, io, in questi miei 44 anni di sacerdozio, ho avuto la gioia di ascoltare e raccogliere il desiderio di più di venti ragazzi e giovani che sentivano la chiamata a seguire il Signore nel sacerdozio o nella vita consacrata. È una gioia inenarrabile trovarsi di fronte un giovane che pensa di fare della sua vita un dono e di questo ringrazio il Signore e prego per questi che ora sono preti e suore maturi.

Noi sappiamo però, che il Signore non smette di chiamare tanti giovani e tanti ragazzi a seguirlo, eppure sono sempre meno quelli che hanno il coraggio di rispondere di sì.

Quanti giovani come Eutico della prima lettura di ieri si addormentano, si chiudono nel loro mondo e perdono la Vita. Quanti giovani si lasciano cadere poco alla volta nel baratro della morte… forse aspettano solo che qualcuno come Paolo la smetta di parlare e si chini su di loro e li riporti alla Vita. Questo per esempio è il servizio che l’oratorio fa. Ma c’è bisogno di tanti che, come Paolo, scendano dal “terzo piano” e si buttino su questi giovani che desiderano la Vita. Tu cosa puoi fare? Senti la voce del Signore, del Buon Pastore che ti chiama? Oggi c’è bisogno non solo di sacerdoti ma anche di tanti altri che si mettano generosamente al servizio dei fratelli.

Ci sono diaconi anche sposati che svolgono il loro ministero e molti stanno preparandosi per questo servizio importante, ma anche tanti catechisti, educatori, animatori, anche giovanissimi, (pensa all’Oratorio estivo), tante persone che aiutano ogni giorno in parrocchia, mettendosi al servizio della comunità ma c’è ancora tanto bisogno… c’è bisogno anche di te ma soprattutto di sacerdoti perché se non c’è chi si dedica totalmente alla comunità, questa non si regge; se non c’è chi si mette al servizio dei fratelli e rende presente e visibile il Signore che perdona, che celebra l’Eucarestia, che la guida con la Sua Parola non può esistere una Chiesa.

Oggi dobbiamo pregare per tutte le vocazioni, in particolare per quelle consacrate che ci ricordano, con il dono della vita, l’amore del Buon Pastore per il suo gregge, ma anche per noi perché il Signore ci renda sempre più disponibili ad ascoltare la sua voce e rispondere alla sua chiamata.

Mettiamo di fronte a Lui tutti i nostri ragazzi e pensiamo alla nostra vocazione, a che punto siamo? Cosa vuole da te il Signore?

Don Mario

In fondo alla chiesa (per ora) puoi trovare ancora un sacerdote, approfittane…..